•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 28 aprile, 2015

articolo scritto da:

38a giornata di Serie B: Carpi, è la volta buona?

“Un punto lo faremo in cinque partite, diobòno!”. Queste le parole di Castori, allenatore del Carpi, dopo aver fallito il primo match point a Frosinone venendo sconfitti per 1-0. Si, perché al Carpi basta soltanto un punto per ottenere una promozione in Serie A storica, una promozione che neanche il più lungimirante dei bookmakers avrebbe predetto, e questa sera potrebbe essere la volta buona: in questo turno infrasettimanale il Carpi riceverà il Bari, e fare un punto sarà tutt’altro che un’impresa impossibile.

La corsa per la Serie A

Il turno infrasettimanale di Serie B si è aperto ieri sera con un’importante vittoria del Bologna ai danni del Catania per 2-0 (Cacia, Sansone) che lancia i bolognesi momentaneamente al secondo posto e ridimensiona le ambizioni del Catania che, dopo aver vinto cinque partite di fila, puntava dritto ad un posto dei playoff. A superare il Bologna (63 punti) stasera potrebbero provarci Vicenza (62) e Frosinone (61), entrambe impegnate in trasferta rispettivamente sul campo del Brescia (con un piede e mezzo in Lega Pro, salvo miracoli) e della Ternana (a due punti dalla zona playout), entrambi impegni ostici, ma chi ha più chances è sicuramente il Vicenza che può contare su un ambiente bresciano per nulla sereno e tranquillo. Insieme al Carpi ne salirà soltanto una, e sicuramente Bologna, Vicenza e Frosinone si giocheranno l’accesso diretto fino alla fine. Punto a punto.

abbo_lapr15_01bologna_catania9_65149_immagine_obig

Zona Playoff: che bagarre!

Se i primi quattro posti della classifica sono occupati ormai in pianta stabile, gli altri quattro posti disponibili per i playoff sono contesi da ben 5 squadre: Perugia (55), Pescara (54), Spezia (54), Avellino (54), Livorno (53). Il Perugia non avrà vita facile a Latina, i ragazzi di Iuliano hanno fame di punti salvezza e il Perugia nell’ultimo partita pareggiata in rimonta con il Livorno ha mostrato una preoccupante stanchezza. D’altro canto il Livorno sembra aver immagazzinato il gioco di mister Panucci e proverà tra le mura amiche ad avere la meglio su di un Modena mai convincente in trasferta. L’Avellino è in piena crisi: dopo esser stati vicini ai primi della classe ora, dopo l’ultimo pareggio in casa contro l’Entella, è vietato fare altri passi falsi e gli irpini sono chiamati a rispondere sul campo del Crotone, sempre infuocato, alla contestazione dei tifosi. Più tranquillo sicuramente il Pescara che potrebbe approfittare di un turno un po’ più agevole rispetto alle altre pretendenti ai playoff: all’Adriatico arriva una Pro Vercelli invischiata nella lotta per non retrocedere, ma che in trasferta ha uno dei peggiori rendimenti del torneo. Infine lo Spezia, squadra di un potenziale infinita ma che spesso ha fallito gli appuntamenti importanti, andrà alla ricerca dei 3 punti sul campo del Cittadella, che dopo tanti anni potrebbe salutare la serie cadetta: il gioco latita, i risultati non arrivano e il terzultimo posto ne è la conferma. Le altre partite di questo turno infrasettimanale sono Entella-Varese e Trapani-Lanciano.

articolo scritto da: