•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 17 dicembre, 2016

articolo scritto da:

Atlético Madrid-Las Palmas: la diretta da Madrid del Termometro Sportivo

Atlético Madrid - Las Palmas

Atlético Madrid-Las Palmas: la diretta da Madrid del Termometro Sportivo

L’ Atlético Madrid torna in quinta posizione (a quota 28 punti, 2 in meno del Sevilla e a -3 dal BarÇa, entrambe con una partita da recuperare) in attesa del risultato della Real Sociedad in casa del Granada.

L’Atlético riprende finalmente la sua marcia e nell’ultima giornata di Liga batte il Las Palmas della Gran Canaria. È stata una partita divertente, veloce, con entrambe le formazioni in palla e mai timorose. L’Atlético Madrid ha provato a schiacciare la formazione ospite, che non ha mai tirato i remi in barca. Molto bene Marko Livaja per la squadra in trasferta. Tra le file dell’Atlético, ottima performance di capitan Gabi, che è riuscito a gestire molto bene i tempi della manovra. Anche Vrsaljko sulla fascia ha ispirato gli attaccanti, facendo da stantuffo infermabile. Koke Griezmann corrono molto, dando grande quantità – oltre che qualità – al gioco dei biancorossi. Tra i peggiori per la formazione di Simeone si evidenzia Gameiro. Il francese si divora troppe occasioni da gol. Impossibile non menzionare uno dei pilastri della squadra del Cholo, il giocatore che ha deciso la partita: Saúl Ñiguez. L’ala della rojiblanca ha marcato un golazo con un tiro potentissimo dal limite dell’area.

In definitiva, ottima prova corale dei ragazzi di Simeone, che ritrovano se stessi in uno degli appuntamenti più delicati della stagione. Prima delle vacanze c’è ancora un appuntamento, seppur poco impegnativo: il Calderón saluta i suoi martedì 20 dicembre per la partita di ritorno che dà accesso agli ottavi di finale di Copa del Rey. L’avversario è il Guijuelo, già martoriato in casa per 6-0. Simeone lascerà spazio a molti giovani prospetti ma, senza dubbio, onoreranno l’impegno fino all’ultimo minuto.

È finita! 1-0 per la rojiblanca! La squadra di Simeone riprende la sua marcia!

90′: buon impatto di Thomas sul gioco che prova un tiro da fuori area. Portiere che para in scioltezza. Il Las Palmas prova l’ultimo assedio ma con scarsa intensità.

89′: ultimo cambio anche per l’Atlético. Fuori Griezmann, dentro Thomas!

86′: ultimo cambio per i canarini. Fuori El Zhar, dentro Momo

83′: secondo cambio Atlético: esce Gameiro, entra Nico Gaitán! Poche emozioni in questi ultimi 10 minuti. Atlético gestisce bene il pallone e sembra essere in controllo della partita. Girandola di cambi anche per il Las Palmas, che effettua una doppia sostituzione. Dentro Placeres e Castellano per Viera e Gómez.

 

76′: primo cambio per l’Atlético Madrid: esce Carrasco, entra Torres!

69′: grande occasione da calcio d’angolo per l’Atlético Madrid! Il solito Godin svetta di testa ma manda di poco a lato. Nessuno riesce a deviare per il tap-in viincente

68′: il Las Palmas prova a spingere per recuperare lo svantaggio. Dopo una buona azione corale, Michel spara alto sopra la traversa.

60′:  GOOOOOOOL! Saúl la butta dentro con un tiro violentissimo dalla distanza! 1-0  ATLÉTI!

59′: il match cresce d’intensità! Buona occasione per Gameiro prima e per Viera dopo. Buonissima risposta di Moya

55′: giallo per Roque Mesa (Las Palmas) che ferma la ripartenza di Griezmann trattenendolo per la maglia. Giallo inevitabile.

53′: buon corner per l’Atlético! Koke prova il tiro da fuori area ma il rimpallo lo tradisce. Palla alta che finisce direttamente in tribuna.

51′: la partita riprende a ritmi molto blandi e, tranne per una parata abbastanza semplice di Oblak, non abbiamo assistito a nessuna grande azione. Adesso, fallo dal limite per i canarini, che provano a spingere.

Gioco ripreso al Calderón! Al via la seconda frazione del match.

 

45′. finisce la prima frazione di gioco. Le squadre vanno negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0. Risultato che favorisce i canarini per quello che abbiamo visto in campo. L’accoppiata francese Griezmann-Gameiro si muove molto e crea occasioni da rete. Kevin Gameiro, però, spreca moltissimo. Molto bene anche Gabi, Koke e Vrsaljko. Per la squadra di Gran Canaria, molto bene il capitano, Jonathan Viera, e la vecchia conoscenza del calcio italiano, Livaja.

40′: buona occasione per il capitano del Las Palmas che prova la botta da fuori. Sulla ripartenza, Griezmann ubriaca il difensore. Nel tentativo di metterla in mezzo, il pallone arriva al limite dell’area. Koke tira un cañonazo che s’infrange sul muro giallo. È ancora 0-0 ma tante emozioni al Calderón!

37′: altra grande occasione per l’Atlético Madrid! Ancora una volta è Gameiro a sciupare una gran occasione. Il traversone basso di Koke dalla fascia destra richiedeva solo un tocco di giustezza. Pallone debole e di poco a lato. Molto male Gameiro quest’oggi.

33′: i canarini cominciano a prendere le misure e mettono paura all’Atlético in due azioni conescutive. Prima, un tiro dalla distanza di Lemos che colpisce la traversa. Poi, su una buona azione corale, Livaja trova un tiro dalla sinistra. Il giro a rientrare non basta per far finire il pallone dietro le spalle di Moya.

27′: altra occasionissima per l’Atléti! Questa volta è Griezmann che prova a pungere in contropiede i canarini. Nella corsa, riesce ad effettuare un tiro molto potente ma che va a lato dello specchio. Proteste per una possibile trattenuta in area. L’arbitro lascia giocare

21′: primo brivido per la compagine biancorossa, con un azione insistita dei canarini. Gómez trova l’imbucata dal centro della trequarti. Helder prova a metterla in mezzo ma Moya è attento nel suo primo intervento

18′: contropiede micidiale dell’ Atlético Madrid! Gameiro affronta il diretto avversario mentre sulla fascia Griezmann aspetta di ricevere il pallone. Al momento del passaggio, Gameiro perde l’attimo e si fa intercettare. Per ora, Griezmann e Vrsaljko sembrano essere i giocatori più attivi sul campo. Bene anche il capitano Gabi, che smista palloni con le giuste geometrie.

15′: PALO dell’Atlético Madrid! Successivamente Griezmann prova a ribadire in rete da posizione defilata ma nulla da fare. Palla fuori di poco. Atlético Madrid in pieno dominio del gioco

9′: altra occasione incredibile per Kevin Gameiro che sciupa malamente. In uno contro uno con il portiere Javi Varas, il francese si lascia ipnotizzare e butta maldestramente fuori

7′: dal fondo sur si solleva il coro: el escudo no se toca, in riferimento proprio a ciò di cui abbiamo parlato anteriormente. La tifoseria protesta contro la decisione della dirigenza.

5′: grande occasione da gol per l’Atlético! Carrasco sgroppa sulla fascia sinistra, mette un pallone invitante al centro per Gameiro che colpisce da distanza ravvicinata. Palla di poco fuori e brividi per i canarini.

Comincia la prima frazione di gioco al Calderón

Formazioni ufficiali: per l’Atlético Madrid;

Moya tra i pali; Vrsajko, Savic e Godín come terzetto di difesa. Centrocampo folto con Lucas, Saúl, Gabi, Koke e Carrasco. In attacco, l’accoppiata tutta francese Griezmann e Gameiro. Per il Las Palmas: Javi Varas in porta. Poi Michel, Pedro Bigas, Lemos ed Helder nella retroguardia. Gómez, Mesa, Viera e Montor a centrocampo con El Zhar e la vecchia conoscenza Livaja a fare da terminale offensivo.

Segui l’evento LIVE con Termometro Sportivo. Saremo in diretta dal Calderón a partire dalle 15:45. Fischio d’inizio per le 16:15

L’ Atlético riceve il Las Palmas. I canarini (così detti per il colore della divisa e per la città di Gran Canaria) giocano e fanno giocare. Una squadra votata all’attacco che non ha paura di prendersi qualche rischio in più. I biancorossi vengono da un mese infernale:  dopo la debacle nell’ultimo derby di Liga del Calderón (hat-trick di Ronaldo), l’ Atlético ha inanellato una serie di risultati negativi, tra pareggi e sconfitte. L’ultima derrota (sconfitta), la più pesante, in casa del Villareal (diretto concorrente per la zona Champions). Il sottomarino giallo ha piegato i colchoneros per tre reti a zero. Risultato secco, rotondo, condito dal grave infortunio della saracinesca Oblak (che dovrà stare lontano dai campi di gioco per almeno due mesi). Il portiere titolare dell’Atlético ha rimediato una lussazione alla spalla. Oltre alla grave crisi di risultati che ha colpito la squadra, si aggiungono le proteste della tifoseria biancorossa per il cambio dello stemma e per il nome del nuovo stadio.

wanda metropolitano

Il nuovo stadio si chiamerà “Wanda Metropolitano”. Il nome deriva dal gruppo cinese “Wanda”, già proprietario del 20% delle azioni del club.

In una soleggiata e ‘tiepida’ giornata di dicembre (la temperatura si aggira sui 12 gradi) l’ Atlético Madrid prova a ripartire e a rilanciarsi, quantomeno, per la terza posizione (attualmente occupata dall’eccelso Sevilla di Jorge Sampaoli). I ragazzi del Cholo devono recuperare immediatamente il ritmo per non perdere il treno che porta all’Europa che conta.

articolo scritto da: