•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 10 dicembre, 2016

articolo scritto da:

Fantacalcio: tutto quello che ti serve sapere sulla giornata

fantacalcio

Fantacalcio: tutto quello che ti serve sapere sulla giornata

Crotone-Pescara

Primo scontro in Serie A negli ultimi … anni per le due squadre. Match che già appare decisivo per la salvezza. Negli ultimi anni le due squadre si sono fronteggiate in Serie B, segnando moltissimi gol. Proviamo a dare fiducia al buon periodo di forma di Falcinelli e Caprari, due attaccanti di grande corsa e sacrificio che nelle ultime due partite hanno siglato 2 gol a testa. Vediamo bene a centrocampo Memushaj per i delfini e in difesa Ceccherini per i calabresi (che si esalta nelle partite importanti). Meglio lasciare in panca il rientrante Gyomber e il terzino Martella che dovrà fronteggiare un pimpante Zampano sulla sua fascia.

Sampdoria-Lazio

Buon periodo di forma per la Samp, che affronta una Lazio con i postumi da derby: subiranno il contraccolpo o avranno una ripresa immediata? Tra gli attaccanti la scelta non è facile: Muriel e Immobile sembrano al momento irrinunciabili, sconsigliamo quindi i difensori centrali delle due squadre. Ci sentiamo di puntare però su Milinkovic-Savic, un gigante (191 cm) rispetto al centrocampo dei “piccoli” sampdoriani Barreto, Linetty e Torreira: la fisicità del giocatore laziale potrebbe far la differenza, ma si sa, a Marassi i giocatori di casa hanno una marcia in più, quindi non è esclusa una buona prestazione di uno dei tre scudocrociati. Sconsigliamo il rientrante De Vrij, che potrebbe subire la vivacità di Muriel.

Cagliari-Napoli

I partenopei, gasati dalla qualificazione in Champions League, affronteranno il Cagliari, squadra con la difesa più perforata della Serie A (32 reti subite). Il portiere del Cagliari oltretutto è uno dei più impegnati della stagione (64 parate) e il povero Storari affronterà, come se non bastasse, la terza squadra che ha effettuato più tiri in 16 partite (211). Sconsigliamo i giocatori del centrocampo del Cagliari, su tutti Tachtsidis, che potrebbero soffrire la freschezza e le medie voto altissime di Zielinsky e Diawara (entrambi 6,58). Consigliato Hamsik, 4 gol al Cagliari in carriera. Difficile prevedere un calo degli attaccanti del Napoli, ma come rinunciare a giocatori come Mertens, Insigne o Callejon?

Atalanta-Udinese

Kessie, Caldara, Gagliardini e chi più ne ha più ne metta: il mercato delle big si è già scatenato sui protagonisti della grande stagione dell’Atalanta. Crediamo però che le voci non disturbino un ambiente sereno e che gioca a calcio divertendo grazie a mister Gasperini. Statistica interessante vede l’Atalanta come la squadra che ha corso di meno in campionato contro una di quelle che ha corso di più (mio padre me lo diceva sempre: “in campo deve correre il pallone, mica tu…”). Zapata ha segnato due volte in carriera all’Atalanta ed entrambe di testa. Difficile prevedere vita facile per il colombiano, ma potrebbe dare rogne a Toloi. Thereau ha segnato 4 gol in carriera all’Atalanta: si potrebbe rischiare. Sentiamo invece di dar piena fiducia a Caldara e alla sua altissima media voto (7,44). Il frizzante Gomez è una certezza, sconsigliamo quindi i difensori centrali dell’Udinese, in particolare il poco rodato Samir.

Bologna-Empoli

Empoli con le garze in difesa affronta un Bologna che in casa sa il fatto suo, con 4 vittorie. Contiamo nel fatto che Destro riprenda la via del gol e Krejci e Mounier portino bonus. Nonostante l’Empoli abbia siglato soltanto 4 gol fuori casa (e tutti e 4 a Pescara), facciamo attenzione a Saponara e Maccarone: potrebbero fare uno scherzetto alla difesa del Bologna, che si dimostra un po’ distratta a volte. Sconsigliamo il perfido Bellusci (8 ammonizioni su 13 presenze).

Palermo-Chievo

Partita di difficile previsione: il Palermo cerca la prima vittoria in casa di questo campionato e per farlo punta sull’esordio in casa di Corini, tra l’altro ex Chievo. Anche Sorrentino è un ex illustre e potrebbe avere una marcia in più fra i pali. I clivensi stentano un po’ fuori casa: per questo motivo prevediamo almeno un gol dei palermitani, motivati dal cambio di tecnico e visibilmente più determinati in campo nella trasferta di Firenze. Consigliamo Nestorovskij, sempre pericoloso (altro che “pippa”…) e gli scandinavi Quaison e Hiljemark, apparsi rigenerati dalla cura Corini, e Aleesami, dal bonus facile. Nel Chievo non possiamo lasciare in panchina Castro (una sicurezza) e forse vale la pena rischiare su uno scalpitante De Guzman.

Torino-Juventus

Fuori discussione gli attaccanti di entrambe le compagini; se dovessimo puntare su qualcuno però, andremo sul gallo Belotti e su Higuain. Attenzione ai difensori centrali del Torino Rossettini e Castan, che fronteggeranno i due arieti della Juventus, e al terzino destro Zappacosta/De Silvestri che se la vedrà con un Alex Sandro in forma. Non si escludono miracoli di Buffon che, oltre a mettere in mostra i suoi nuovi baffi, sarà sollecitato parecchio dagli attaccanti del Torino e gasato dall’atmosfera derby: puntate su di lui senza pensarci. Sconsigliamo Rugani e Chiellini, che potrebbero soffrire per inesperienza il primo e per foga il secondo (qualche malus di troppo). Per il Torino occhio a Benassi e ai suoi inserimenti in zona gol, per la Juventus a Pjanic e alle sue punizioni.

Inter-Genoa

Icardi ha il dente avvelenato (ex Samp) e potrebbe portare molti bonus insieme ai pericolosissimi Perisic e Candreva. Qualche amnesia difensiva interista potrebbe fare la fortuna del giovane Simeone: sconsigliamo Miranda e soprattutto Ranocchia. Il centrocampo del Genoa potrebbe far fatica a seguire le geometrie di Brozovic, che appare ispirato dal modulo di Pioli. Anche D’Ambrosio è sembrato parecchio rinvigorito dal nuovo allenatore dell’Inter. Lasciate perdere l’evanescente Kondogbia e puntate piuttosto su Joao Mario (anche se probabilmente subentrerà dalla panchina). Fidatevi di Handanovic e non sottovalutate Perin.

Fiorentina-Sassuolo

La viola arriva alla partita col Sassuolo con la formazione titolare. Vi consigliamo G. Rodriguez che punterà a smentire le voci di mancato impegno se dovesse andar via a gennaio. La velocità di Tello potrebbe mettere in difficoltà la fascia destra del Sassuolo e Bernardeschi la sinistra: li consigliamo entrambi e, di conseguenza, tenete in panca Peluso e Gazzola. Nella vostra formazione è bene inserire sia Kalinic che Defrel, possibili bonus in vista. Affidatevi alle geometrie di Borja Valero e diffidate di Matri, che potrebbe trovarsi in difficoltà tra Astori e G. Rodriguez.

Roma-Milan

Centrali difensivi della Roma al top in determinazione: Manolas è convinto di poter vincere lo scudetto e di certo, quando parla, il greco scherza raramente; Rudiger terrà a far bene dopo le dichiarazioni post-derby di Lulic. Non sottovalutate il dente avvelenato dell’ex Milan El Shaarawy; imprescindibili appaiono Dzeko, Perotti e Nainggolan. Per quanto riguarda i milanesi, puntate forte su Suso e Lapadula: potete star certi del loro impegno. Sconsigliato Niang, poco in forma e fischiato dai propri tifosi. Fronteggiare Dzeko sarà difficile, ma vi consigliamo ugualmente di schierare Romagnoli, un po’ meno Paletta (malus in vista?).

Daniele Barresi

articolo scritto da: