•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 14 gennaio, 2017

articolo scritto da:

Fantacalcio: tutto quello che c’è da sapere sulla giornata

fantacalcio

Fantacalcio: tutto quello che c’è da sapere sulla giornata

Crotone-Bologna

Occasione per il Bologna di far punti mentre il Crotone proverà a rimanere in corsa per la salvezza. Fate bene attenzione al pimpante Di Francesco se dovesse giocare, ma anche a Destro che potrebbe tornare a marcare il tabellino. Con il Crotone ben chiuso dietro (10 uomini nell’area di rigore nell’ultima partita contro la Lazio) non sottovalutate le conclusioni dalla distanza di Dzemaili e i calci piazzati di Viviani. Anche i calabresi ovviamente faranno la loro parte: consigliati Rohden, visto parecchio in forma nelle ultime partite, il generoso Falcinelli e anche il portiere Cordaz, tra i più impegnati del campionato. 

Inter-Chievo

Vista la squalifica di Brozovic occasione già dal primo minuto per il nuovo arrivato Gagliardini? Potrebbe essere un rischio. Piuttosto, meglio puntare sul subentrante (o titolare) Banega. Non fidatevi di Frey e Gobbi che potrebbero soffrire parecchio il gioco sulle fasce dell’Inter (Candreva e Perisic in particolare). A centrocampo non ce ne voglia il buon Geoffrey, ma fin quando non dimostrerà continuità in rendimento meglio lasciare in panca Kondogbia. Attenzione a Meggiorini (che con l’Inter ha sempre il piede caldo) e al solito Castro dalla buona media voto. 

Cagliari-Genoa

Nel Genoa potete contare su Cataldi se giocherà, mentre evitate il nuovo arrivato Taarabt, meno di dieci partite negli ultimi due anni. In porta i guantoni passano a Lamanna che, ne siamo certi, si prenderà la responsabilità dei pali genoani dopo anni di gregariato.  In difesa cagliaritana squalificato Bruno Alves, sarà Salamon a vedersela con Simeone: meglio l’attaccante che il difensore. Il centrocampo muscolare del Genoa potrebbe spuntarla su quello dei sardi: consigliamo quindi Rigoni, Laxalt e soprattutto il convincente Ninkovic. Per il Cagliari puntate sulla voglia di riscatto di Joao Pedro e sullo zampino di Sau. 

Lazio-Atalanta

Sfida avvincente all’Olimpico. Arriva un Atalanta sempre più convincente che si gode il Papu Gomez e la riuscita sostituzione di Kessie (impegnato in Coppa d’Africa) con Freuler. Rientra anche Caldara, appagato dalla firma con la Juventus e voglioso di confermare il ruolo di difensore con la media voto più alta del campionato. La legge degli ex non vale per Konko che, nonostante sia rientrato la scorsa giornata, dovrà vedersela con un osso duro del calibro di Felipe Anderson fresco di riposo. Sempre consigliati Immobile e Milinkovic-Savic in posizione avanzata. 

Napoli-Pescara

Delfini in piena emergenza in difesa, si preparano i poco rodati Bruno e Coda: immaginiamo parecchie difficoltà al San Paolo contro gli imprescindibili Mertens, Callejon e Insigne. Soliti noti per i napoletani, con gli ottimi Zielinski e Diawara; fiducia in difesa per Tonelli. Non ce la sentiamo di consigliarvi qualcuno del Pescara, la partita sembra a senso unico. Al massimo potreste rischiare un voglioso Gilardino e un grintoso Memushaj, ma è un rischio. 

Sampdoria-Empoli

Gli scudocrociati hanno una buona occasione per i tre punti. A Marassi qualche nome nuovo in difesa per la Samp: Dodò e Palombo potrebbero avere l’occasione di dimostrare qualcosa in sostituzione allo squalificato Silvestre. Fidatevi delle geometrie di Torreira e Linetty, così come della pericolosità di Muriel e Quagliarella  ai danni dei difensori toscani Bellusci e Costa. Non sappiamo invece se potrà fruttare lo schieramento del trequartista, che sia Praet, B. Fernandes o Alvarez: i mediani dell’Empoli potranno randellare bene (Krunic, Diousse).

Sassuolo-Palermo

Tra i neroverdi sembra essere tornato a pieno regime Berardi: consigliato anche se entrerà dalla panchina. Anche Defrel e Politano daranno rogne ai difensori palermitani, che dunque consideriamo panchinari per le vostre fantasquadre (Gonzalez, Goldaniga, Vitiello). Qualche sensazione positiva per Bruno Henrique del Palermo, qualcosa in meno invece per Gazzi e Jajalo che potrebbero subire la corsa di Sensi e Mazzitelli. Per i siciliani fidatevi delle ripartenze di Quaison e della concretezza di Nestorovski. In porta non sarebbe male schierare Consigli. 

Udinese-Roma

Per il bel gioco espresso nelle ultime partite consigliamo di continuare a puntare sugli uomini della “Real Udinese”. In particolare, date spazio agli arieti d’attacco Thereau e Zapata e non sottovalutate la buona lena di Jankto, che non sembra subire le pressioni delle grandi partite, anzi. Per la Roma, oltre ai soliti noti e imprescindibili Dzeko e Nainggolan, sono apparsi in forma Emerson (tanta benzina sulle gambe) e Paredes. I difensori bianconeri potrebbero entrare in difficoltà nelle sortite offensive romaniste: meglio evitare Felipe e Samir. Infine non ci sembrano del tutto affidabili Juan Jesus da una parte e Faraoni dall’altra.

Fiorentina-Juventus

Campo storicamente ostico per i bianconeri, che arrivano a Firenze con qualche incertezza in formazione. Se alla fine dovessero giocare Bonucci e Alex Sandro, fidatevi al 100% di entrambi. Vediamo molto bene sia Khedira che Marchisio, con inserimenti che potrebbero dare problemi alla difesa viola. Evitate Tomovic e Salcedo, ma anche un insicuro Ilicic. Qualche giocata interessante potrebber invece arrivare da Bernardeschi e dal giovane Chiesa, che ha dimostrato più volte di non soffrire la pressione. Indiscutibili Dybala e Higuain, occhio alle punizioni di Pjanic. 

Torino-Milan

Replay della sfida di Coppa Italia, le squadre si sono studiate per bene, ma il Torino ha una marcia in più per via del fattore campo. Se non sono da discutere Belotti, Ljajic e Iago Falque, nutrite qualche dubbio su Iturbe. Barreca e Zappacosta potrebbero prendersi una bella rivincita ai danni di Abate e De Sciglio. Fuori discussione Suso e Bonaventura, siamo incerti su Bacca e vi consigliamo di evitare Niang fin quando non dimostrerà più maturità in campo. Anche se dovesse partire dalla panchina schierate ugualmente un generosissimo Lapadula. Occhio anche a Locatelli.

Daniele Barresi

articolo scritto da: