•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 7 aprile, 2015

articolo scritto da:

Fiorentina-Juve, notte stellare in Coppa Italia

europa-league-napoli-fiorentina

La Coppa Italia per una notte, meritatamente, ritorna ad essere il centro nevralgico del nostro calcio proponendoci per la semifinale una sfida che terrà incollata l’Italia intera al teleschermo: La Juventus di Allegri cercherà di ribaltare la sconfitta casalinga per 1-2 dell’andata in un Artemio Franchi stracolmo e carico di entusiasmo, pronto a sostenere i ragazzi di Vincenzo Montella che nonostante il grande vantaggio e i precedenti a favore invita tutti alla calma.

Montella predica calma

“Sarà una gara aperta e difficilissima. Purtroppo c’è anche il ritorno da giocare. La Juventus è forte ed ha una mentalità vincente. Saranno altamente competitivi, sappiamo che è tutto aperto. Dovremo fare una gara intelligente interpretando bene le varie fasi della partita”. Ha voluto esser cauto Montella, per nulla dalla statistica che vede la Juve sempre eliminata in Coppa Italia dopo una sconfitta in casa: 7 precedenti e 7 eliminazioni. In più questa volta non basterà una vittoria per 0-1 come quella dell’anno scorso in Europa League con gol di Andrea Pirlo su punizione (grande assente di giornata), ma alla Juve toccherà segnare almeno due gol per far si che la finale sia bianconera.

Fiorentina-Juventus serie A

Social Allegri, difesa a 4 e Carlitos Tevez

Ci scherza su invece Max Allegri, che lancia l’hashtag su twitter #iocicredo e dispensa suggerimenti al tecnico della Fiorentina: “Difesa a 4, aiutino a Montella!” ha detto Allegri scherzando ieri in conferenza stampa, per poi ritornare serio ed analizzare il match: “Dobbiamo cercare di ribaltare il risultato negativo dell’andata, abbiamo la possibilità di farlo, anche se i favoriti sono loro, hanno il punteggio dalla loro parte e stanno ottenendo ottimi risultati. Dovremo giocare una partita intelligente, contro una squadra tecnica, non dobbiamo pensare di risolverla in mezz’ora. Serve attenzione e capacità di stare dentro alla partita per 100 minuti. E due gol di scarto, l’obiettivo è importante per entrambe la formazioni. Non dobbiamo avere ansia o fretta, possiamo segnare anche a 10’ dalla fine. La Fiorentina è favorita, certo, ma noi abbiamo Tevez.” E si, proprio Tevez ancora una volta potrebbe risultare l’uomo della provvidenza per Allegri, è lui che non ha ancora segnato quest’anno in Coppa Italia a far sognare i tifosi bianconeri, mai stanchi delle prodezze dell’Apache. La Juventus però dovrà star attenta soprattutto in difesa, perché anche a Firenze hanno un idolo che fino ad ora è riuscito a dare oltre l’impensabile: Salah infatti con la sua incredibile velocità proverà ad attaccare ogni spazio e a convertire ogni contropiede in occasioni pericolose.

articolo scritto da: