•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 18 giugno, 2015

articolo scritto da:

Formula 1, Alonso: bisogna pensare alla stagione 2016 già da ora

alonso-mclaren-honda

Con uno sfogo davvero amaro, il pilota Fernando Alonso guarda ai risultati di questa stagione di Formula 1 e ne trae conclusioni sul personale andamento cui sembra impossibile rimediare giunti a questo punto. Dopo sette gran premi corsi, Alonso sente di poter fare un bilancio su questo disastroso 2015 e pensa già alle gare del prossimo anno. Il pilota spagnolo usa parole molto chiare e ragionate per definire la strategia che lui e il suo team intendono mettere in atto da questo momento in poi: pensare a come essere competitivi nella prossima stagione. Ciò significa naturalmente che le dodici gare che restano da disputare si trasformeranno, per la scuderia McLaren-Honda, in un test per provare le modifiche tecniche della monoposto 2016.

Stagione fallimentare

La mancanza di competitività della McLaren-Honda non risparmia neanche il compagno di quadra Jenson Button che con quattro punti conquistati fino ad ora, è solo un piccolo passo davanti ad Alonso, stabile in ultima posizione. L’opinione di Button è però concretamente diversa da quella del compagno di squadra, perché ritiene che non possa essere possibile migliorare se non si corre ogni gara cercando di essere più veloci. Secondo Button vale quindi la regola per cui ogni gara è una storia a sé mentre Alonso ritiene che una strategia ben ponderata debba vedere lontano e non sprecare energie oggi, in una stagione oramai già compromessa alla settima gara disputata.

alonso-mclaren-2015

Manor-Ferrari: addio?

La Gazzetta dello Sport, nella sua edizione online, riporta la notizia per cui la Honda starebbe pensando ad un aiuto da parte della scuderia inglese Manor, attualmente impegnata contrattualmente con la Ferrari per tutta la stagione 2015 ma che, per la stagione 2016, potrebbe considerare la Honda quale partner l’anno prossimo. Il direttore sportivo della casa Manor ha dichiarato di trovarsi bene nell’attuale collaborazione con la Ferrari ma di disporre di grande libertà sulla conduzione delle future trattative.

Davide Tramparulo

articolo scritto da: