•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 6 maggio, 2015

articolo scritto da:

Il galactico Gareth Bale, uomo in più per la Juventus

juventus-real-bale

Smaltita la sbornia notturna, per la Juventus è già tempo di pensare alla trasferta in terra spagnola della prossima settimana. Al Santiago Bernabeu non sarà affatto una passeggiata perché il Real Madrid giocherà una partita all’attacco e concederà pochissimo ai bianconeri. Quanto però visto ieri sera allo Stadium fa ben sperare il popolo bianconero, pronto ad emigrare in massa nella capitale spagnola. I campioni d’Europa e del mondo in carica non sono per nulla imbattibili, anzi può anche capitare che il Real non azzecchi nemmeno un passaggio. Inoltre, anche a quei mostri sacri del pallone, massimi interpreti del ‘calcio champagne’ e spesso elevati a divinità dalla stampa iberica, può capitare di imbattersi nella serata storta. Un po’ come successo ieri al galactico Gareth Bale alias mister 100 milioni.

Flop, per la gioia della Juve..

Quando un club ti paga oltre 100 milioni di Euro, tutto il mondo si aspetta che tu sia il Re Mida del calcio. O almeno, che il 90% delle volte che un compagno ti passa il pallone, tu lo possa trasformare in un pericolo per le difese avversarie. Per la gioia di Massimiliano Allegri invece, il gallese pagato quanto il 10% del Milan (posto che la valutazione del Diavolo s’aggiri attorno al miliardo, ndr) ieri sera non s’è proprio visto. Il non pervenuto Bale, partner d’attacco di Cristiano Ronaldo, ha toccato pochissimi palloni e non ha mai insidiato la rocciosa retroguardia juventina. Che le bellezze di Torino l’abbiano distratto?

semifinali-juve-real-el

Il peggiore in campo

Sentite cosa hanno detto due che di Champions se ne intendono, avendone giocate tantissime fino all’età pensionabile. “Bale” tuona l’ex capitano del Manchester United Roy Keane, “ha fatto la fortuna della Juve che ha giocato in superiorità numerica con lui in campo”. Parole queste che suonano come una bocciatura senza appello per il velocista gallese. “Bale non ha fatto nulla per impegnarsi” accusa Paul Scholes, altro ex Red Devils con due Champions in curriculum e una sfilza di trofei. Unanime il giudizio dei due ex United: “Bale è stato il peggiore in campo”. Su 86 minuti giocati, mister 100 milioni ha toccato soltanto 32 volte il pallone e ha totalizzato 0 tiri in porta. Sì avete capito bene: Bale non ha mai tirato in porta, nemmeno mandando il pallone ‘alle stelle’ utilizzando il gergo da telecronista. Al gallese i nostri migliori auguri affinché possa invertire quanto prima questo pericoloso trend, ovviamente dopo il ritorno con la Juve.

articolo scritto da: