•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 11 giugno, 2015

articolo scritto da:

Il Lugano chiama Zeman: accordo vicino con i bianconeri

cagliari-giulini-zeman-bis

Il Lugano, club militante nella Super League svizzera, sta tentando Zdenek Zeman, reduce da una deludente esperienza al Cagliari. Il presidente del sodalizio ticinese Angelo Renzetti, avrebbe già contatto il tecnico boemo per la prossima stagione ma, a quanto pare, ci sarebbe un altro club interessato. E’ il Pescara, uscito sconfitto dalla finale play off per l’ultimo posto in Serie A e che non pare intenzionato a rinnovare la fiducia al campione del mondo Massimo Oddo.

I bianconeri di Svizzera

Secondo quanto riportano i maggiori quotidiani elvetici, Renzetti è innamoratissimo di Zeman e lo vuole sulla panchina dei bianconeri svizzeri. L’operazione non è delle più facili perché i ticinesi devono anzitutto convincere il boemo a trasferirsi in una realtà completamente nuova e poco conosciuta anche da un tecnico navigato come lui. A Lugano poi, è sempre regnata l’incertezza dal punto di vista societario, tra fallimenti, infelici gestioni e campionati ben al di sotto delle aspettative. Solo nell’ultima stagione le cose sono andate piuttosto bene, con il ritorno dei bianconeri nella massima serie svizzera dopo un decennio. Zeman pertanto, si ritroverebbe tra le mani una squadra neopromossa e chi lo sa se ben disposta ai tanto odiati gradoni, causa di tanti svenimenti e repentini addii tra i giocatori sottoposti al trattamento del boemo. Renzetti però, è un zemaniano della prima ora e pare conservi come una reliquia le videocassette del Foggia dei miracoli.

lugano-zeman

Attenzione al Pescara

Nella sua prima esperienza svizzera, Zeman percepirebbe poco meno di 400mila Euro all’anno. A rimandare la firma, c’è quell’intrigante panchina che qualche anno fa l’ha rilanciato dopo troppi anni di esoneri. Il Pescara, ancora arrabbiato per aver perso la finale play off contro il Bologna, vuole tornare in Serie A il più presto possibile e gli abruzzesi, che con molta probabilità saluteranno Oddo rispedendolo alla Primavera, sono pronti a riaccoglierlo con lo stesso trattamento riservato ad un capo di stato.

articolo scritto da: