•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 15 maggio, 2015

articolo scritto da:

Il Real Madrid scarica Ancelotti: pronti Klopp e Benitez

ancelotti-real-klopp-benitez

La conferma di Carlo Ancelotti sulla panchina del Real Madrid non è più cosa ovvia anzi, pare che Florentino Perez si stia guardando attorno. La stagione dei campioni d’Europa e del mondo in carica è stata un mezzo fallimento, seppur il Barcellona non abbia ancora matematicamente conquistato la Liga. Il tecnico italiano sta pagando di tasca propria il momentaccio dei fuoriclasse, tra prestazioni ben al di sotto della sufficienza ed infortuni vari. La stampa spagnola l’ha messo sulla graticola già da diverso tempo, dimenticandosi forse dei meriti di uno degli allenatori più vincenti di sempre.

Il mago Jürgen Klopp

Come da lui stesso annunciato, Klopp lascerà la panchina del Borussia Dortmund al termine della stagione. La notizia è stata accolta con molta gioia da parte dei suoi tanti estimatori, sparsi tra l’Italia e la Spagna. Il ‘mago’ è pronto ad ascoltare ogni offerta, ma pare abbia già posto una condizione: la partecipazione in Champions League. Esclusa quindi la pista che porta al Napoli, inguaiato nella lotta per un posto in Europa League, rimane quella spagnola. Il Real è pronto ad offrire a Klopp non soltanto un contratto da capogiro, ma anche una carta di credito illimitata per il mercato estivo. L’unica perplessità è il caratteraccio del tedesco, davvero poco abituato alla diplomazia e a confronti ‘soft’ con i giocatori.

klopp-real

Occhio a Rafa Benitez

La deludente stagione napoletana potrebbe portare all’addio del tecnico spagnolo dopo appena due stagione. Il condizionale è d’obbligo, perché Aurelio De Laurentiis potrebbe anche confermare Benitez, ultimamente poco amato sotto il Vesuvio. Se l’ex Liverpool e Chelsea dovesse partire, per lui si spalancherebbero le porte del Real Madrid, in attesa della chiamata da parte della federazione spagnola che gli ha promesso la panchina della nazionale. Benitez, nato e Madrid e cresciuto professionalmente nel Real, è stimato da Perez e da tutta la dirigenza: anche per lui, contratto da sogno e disponibilità illimitata per spendere.

articolo scritto da: