•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 30 gennaio, 2016

articolo scritto da:

Inter, il club di Thohir strizza l’occhio al mercato cinese

thohir-inter

L’Inter di Erick Thohir sembra sempre più intenzionata ad estendere il proprio business verso est, per la precisione in Cina. Il riferimento non è però al calciomercato, nonostante il passaggio di Guarin allo Shanghai Shenhua abbia fruttato ai nerazzurri un incasso di 13 milioni di euro.

Nella giornata di ieri infatti è stata la stessa società ad annunciare l’avvio di una partnership con con Le Sports (precedentemente LeTV), canale tv che permetterà la visione nella Cina continentale di Inter Channel. Il contratto di due anni vedrà Le Sports diventare il broadcaster esclusivo per InterChannel sul territorio, attraverso ogni piattaforma, inclusa la televisione, il sito web e la telefonia mobile. La Tv cinese trasmetterà quindi le gare integrali e gli highlights delle partite di Serie A e Tim Cup, i programmi pre e post partita, le interviste esclusive con i giocatori della prima squadra e gli allenamenti settimanali da Appiano Gentile.

Lo Chief Executive Officer dell’Inter, Michael Bolingbroke, ha commentato la conclusione dell’accordo in maniera soddisfatta: “Questa nuova partnership con Le Sports è un importante passo per l’Inter in Cina. Ci permetterà di mostrare i momenti più belli delle nostre partite, oltre ad altri ‘dietro le quinte’ esclusivi, ed entrare in contatto pienamente con i nostri sempre più numerosi tifosi cinesi. La trasmissione di InterChannel attraverso tutte le piattaforme di Le Sports permetterà ai nostri fan cinesi di vivere ciò che si prova nel seguire l’Inter da molto vicino, aiutando allo stesso tempo il rafforzamento del brand Inter”.

Sempre nella giornata di ieri  il quotidiano Milano Finanza,inoltre, ha riportato la notizia di contatti tra il club nerazzurro e Hainan Airlines, la più grande compagnia aerea privata della Cina, per verificare la possibilità di stringere un accordo di sponsorizzazione per le prossime stagioni per una cifra vicina ai 22 milioni di euro all’anno.

 

articolo scritto da: