•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 31 agosto, 2015

articolo scritto da:

La lunga notte di Marotta, tra crisi ed errori

juventus-sassuolo

A meno di 15 ore dalla fine del mercato, la situazione di Beppe Marotta, direttore sportivo della Juventus, e di Fabio Paratici, si fa sempre più bollente. Se non bastasse un traumatico inizio di campionato, con 0 punti conquistati in due partite, il peggiore avvio dal 1912, i due devono far fronte ad un ultimo giorno di mercato che potrebbe rivelarsi determinante. La ricerca, affannosa, di un trequartista, dopo l’imprevedibile no in extremis per Draxler, continua, e di oggi è la notizia di un interessamento per Hernanes dell’Inter, di cui Mancini però non vorrebbe privarsi. Il manifesto delle difficoltà dei bianconeri, al di là dei limiti mostrati in campo ieri contro la Roma, può essere desunto dalle parole di Marotta, raggiunto dai microfoni di Premium Sport subito prima della partita. A proposito di Draxler, ha detto “Non ci sorprende sia andato da un’altra parte, perché noi non lo abbiamo mai trattato”. Dopo settimane di trattative dure e intense, riportate dai media di tutto il mondo, negare in modo così evidente non può che indicare stizza e nervosismo, il medesimo che la squadra ha mostrato in campo, soprattutto nei primi 45 minuti.

roma juventus

JUVENTUS: LEADER CERCASI

Marotta è uno dei migliori direttori sportivi italiani, ma forse, come la stessa stampa, ha sottovalutato le cessioni operate nel mercato estivo. Gli addii di tre leader carismatici come Tevez, Pirlo e Vidal sono difficilissimi da assorbire in breve tempo, e anche i ritorni di Marchisio e Khedira a centrocampo potrebbero non bastare a ricomporre un reparto lacerato e scollato dal resto della squadra. Le grandi difficoltà dei bianconeri si sono viste proprio nella zona mediana: Padoin regista è un azzardo, Pogba si è visto particolarmente nervoso, a volte presuntuoso, e incapace, fino ad ora, di diventare quel leader di cui la Juve ha disperato bisogno. Ceduto Coman al Bayern, Marotta ha ora bisogno di trovare quel trequartista che permetta ad Allegri di virare definitivamente dal 352 al 4312. Sfumato Draxler, obiettivo centrale dopo la partenza di Vidal, ora si puntano Hernanes o Fekir, ma occhio anche a Mario Lemina, centrocampista del Marsiglia, appena arrivato per rinforzare la mediana.  È iniziato il conto alla rovescia, e vedremo se Marotta riuscirà a tirare fuori l’ennesimo coniglio dal suo cappello a cilindro.

articolo scritto da: