•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 4 maggio, 2015

articolo scritto da:

Milan, stagione da ricordare: contro il Napoli, battuto un record

filippo-inzaghi-milan

Il Milan ha battuto un record in questa stagione. Stadio San Paolo di Napoli, il match è iniziato da pochissimo: Marek Hamsik, il capitano partenopeo, si invola in area rossonera, è pronto a portare in vantaggio i suoi ma Mattia De Sciglio con un intervento ‘illegale’ lo stende. Il fischietto bergamasco Paolo Mazzoleni non ha dubbi nell’indicare il dischetto ed estrarre dal taschino il cartellino rosso. Fin qui tutto normale, se non fosse per un piccolo particolare: siamo al secondo numero 43.

Nuovo record..

Seppur ai tifosi milanisti l’espulsione del difensore sia subito sembrata piuttosto ‘severa’, aprendo così il solito dibattito regolamentare che preferiamo rimandare ad altre occasioni, ieri sera è stato battuto un record che durava da circa 16 anni. Era infatti il 12 dicembre del 1999 quando il cagliaritano Luis Oliveira si fece buttare fuori dal signor Emilio Pellegrino di Barcellona Pozzo di Gotto dopo appena 50 secondi. All’Oreste Granillo di Reggio Calabria per gli appassionati, il match terminò poi 1 ad 1 con goal di Mohammed Kallon per la Reggina e di Jason Mayelé (tristemente scomparso nel 2002 dopo un incidente stradale,ndr) per gli isolani.

mr-bee-milan

Mr Bee (al centro) avrà visto Napoli-Milan?

Altra sconfitta per il Milan

Oltre all’espulsione record di De Sciglio, va segnalata un’altra sconfitta (3 a 0, ndr) per gli uomini di Pippo Inzaghi. L’ex bomber rossonero, confermato fino al termine della stagione poi chissà, sta cercando in tutti i modi di salvare il salvabile. C’è però un dato che meglio di ogni altro attesta che questa sarà l’annata peggiore dell’era di Silvio Berlusconi: sono infatti appena 10 i punti che separano il Milan dall’Atalanta, quart’ultima e quasi matematicamente salva. Nemmeno nel peggiore degli incubi il Diavolo avrebbe disputato una stagione così fallimentare. Le vicende societarie dell’ultima settimana potrebbero forse aver distratto i giocatori milanisti, così come la protesta dei tifosi andata in scena mercoledì a San Siro. Intanto si aspetta che il signor Bee Taechaubol accetti la proposta di Berlusconi che non ne vuole proprio sapere di diventare l’azionista di minoranza.

articolo scritto da: