•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 14 gennaio, 2017

articolo scritto da:

Partita di solidarietà all’Arechi di Salerno per Amatrice: in campo anche Gattuso

salernitana amatrice

Partita di solidarietà all’Arechi di Salerno per Amatrice: in campo anche Gattuso

L’iniziativa che, in questo rigido inverno, scalda il cuore e dona un sorriso ai terremotati di Amatrice (uno dei paesi più devastati dal sisma di agosto). Domani (15 gennaio) allo stadio Arechi di Salerno va in scena la partita tra le vecchie glorie della Salernitana e la nazionale artisti italiani. Nella formazione granata giocheranno molti dei beniamini della squadra del cavalluccio. A partire da Rino Gattuso (storica bandiera del Milan e campione del mondo nel 2006 con la selezione azzurra), passando per  David Di Michele – girovago attaccante di razza – fino ad Arturo Di Napoli (detto anche “Re Artù”, giocatore di una classe sopraffina e vero trascinatore della promozione dalla serie C alla B di qualche anno fa). Oltre agli affermati ex giocatori granata, saranno presenti il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, e l’allenatore della selezione italiana, Giampiero Ventura. Anche una delle società locali di trasporti – la Salerno Trasporti, per l’appunto – ha voluto contribuire alla causa. L’intero incasso della partita sarà devoluta in beneficenza alla popolazione di Amatrice.

Quando lo sport si fa solidale: Salernitana ha beneficenza nel DNA

L’Arechi si vestirà di solidarietà per l’ennesima volta. L’ennesima, perché la società granata – da Aliberti, a Lombardi, fino all’avvento del patron della Lazio, Claudio Lotito – ha sempre dimostrato una grande sensibilità verso il sociale. Tra le ultime partite di beneficenza giocate dai granata, risalta la partita organizzata per aiutare il piccolo Francesco Pio, tifosissimo della Salernitana affetto da una rara malattia congenita. E poi, altre attività al di fuori del campo: da cene di beneficenza fino a ‘incursioni in reparto’ per portare regali di natale ai bambini malati. Tanti piccoli grandi gesti a cui il popolo granata ha sempre risposto presente, non facendo mai mancare il proprio appoggio alle nobili cause della solidarietà e della beneficenza.

 

articolo scritto da: