•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 30 agosto, 2015

articolo scritto da:

Roma Juventus : le sfide nella sfida

Roma Juventus – big match della seconda giornata di Serie A – che si giocherà oggi alle 18 è la  sfida tra le due squadre più forti del nostro campionato che – salvo sorprese – si contenderanno il titolo fino alla fine. Arriva però presto, forse troppo perchè messa così, nell’ultima domenica di agosto, con le squadre ancora in fase di costruzione diventa una partita si affascinante ma interlocutoria.

Roma Juventus non sarà quindi decisiva per niente , ma sarà comunque tanto altro. E’ in primo luogo la sfida tra i due centrocampisti migliori del nostro campionato: Pogba contro Pjanic. Il primo con la partenza di Tevez si è preso la numero 10 e dovrà caricarsi la squadra bianconera sulle spalle. Il francese ormai non è più la giovane stella roma juventusche sorprende tutti ma è diventato il grande campione da cui tutti si aspettano sempre qualcosa in più. Il secondo invece dopo la scorsa stagione deludente ha grandissima voglia di riscatto, e con Totti che quest’anno avrà meno spazio per l’arrivo di Dzeko si candida ad essere il numero 10 – in campo – della Roma.

Roma Juventus è poi anche il confronto tra due grandi epurati del Chelsea di Mourinho: Cuadrado contro Salah. I due giocatori  che a Stamford Bridge non hanno lasciato ricordi particolari e che non sono riusciti ad entrare nelle grazie dell’allenatore portoghese  (13 presenze per entrambi con 0 gol per il primo, 2 per il secondo) si rincontreranno subito da avversari dopo aver svolto parte della preparazione estiva insieme. Salah steccata la prima, si prepara all’esordio casalingo. Prima che potrebbe esserci anche per Cuadrado con la maglia bianconera. Il colombiano partirà dalla panchina, ma il suo esordio è più che possibile. Una sfida che potrebbe infiammare le fasce.

Davanti invece il confronto si sposta nella penisola balcanica, perchè Roma Juventus sarà anche Mandzukic contro Dzeko i due grandi bomber arrivati in estate nel nostro campionato. Entrambi raccolgono eredità pesanti : il croato è arrivato a Torino praticamente in contemporanea con la cessione di Tevez, anche se con roma juventusl’argentino non ha niente a che vedere. All’attaccante bosniaco invece dopo anni di “falso nueve” tocca il confronto con Batistuta, l’ultimo grande numero 9 di cui all’Olimpico si abbia memoria. I due si ritrovano da avversari dopo essere stati compagni ai tempi del Wolsfburg. Ad entrambi si chiede soltanto una cosa però: i gol.

Roma Juventus è poi anche la prima di Dybala da titolare, la seconda di Padoin davanti alla difesa, il probabile esordio di Digne, è “Totti si, Totti no”, è Allegri contro Garcia. Non sarà quindi  decisiva ma i motivi di interesse certo non mancheranno.

articolo scritto da: