•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 8 gennaio, 2016

articolo scritto da:

Roma-Milan, tutto in una notte. I numeri dicono García.

Roma_Milan_Garcìa_Mihajlovic

Roma-Milan, statistiche e precedenti. Dall’anticipo serale della 19esima giornata di Serie A dipende il futuro dei due tecnici: Garcìa e Mihajlovic. Il fischio di inizio di Roma-Milan, fissato per le 20 e 45 di sabato, potrebbe segnare l’inizio della svolta per una delle due formazioni, oppure gli ultimi 90 minuti di agonia di una delle due panchine. Entrambe traballano da un po’: il feeling tra i tifosi giallorossi ed il tecnico francese, roso da mille delusioni, sembra ormai scemato; quello tra i tifosi rossoneri e Mihajlovic, forse, non è mai sbocciato. Certo, in casa Milan, sono finiti in molti sulla graticola e, se non altro, il serbo può dirsi in ottima compagnia.

Il duello tra i due pistoleri

Il “duello tra i due pistoleri”, come lo ha definito Mihajlovic, vede in vantaggio il tecnico dei giallorossi Garcìa. Nei quattro confronti precedenti, ha battuto due volte il serbo. L’unica sconfitta risale allo scorso 16 marzo. Allora la Sampdoria di Mihajlovic seppe imporsi per 2-0 all’Olimpico. È in quell’unica occasione che una squadra allenata dal serbo è riuscita a segnare contro una squadra allenata dal tecnico francese.

Ma la maglia giallorossa rievoca a Mihajlovic altri piacevoli ricordi. Grazie alla Roma è arrivato in Serie A esordendo, il 26 agosto del 1992, in una gara di Coppa Italia contro il Taranto. La partita finì 4-1 ed il serbo segnò la prima rete dopo appena 3 minuti. E sempre la Roma ha segnato l’inizio della sua carriera da allenatore: era un Bologna-Roma dell’8 novembre del 2008; partita finita 1-1. Questa è stata una delle dodici volte in cui Mihajlovic, da allenatore, ha affrontato la Roma. Nel conteggio, altri due pareggi ottenuti in casa e sette sconfitte sul terreno dell’Olimpico.

Garcìa ha invece affrontato solo quattro volte il Milan in partite ufficiali: una vittoria ed una sconfitta; 2 i pareggi.

In 80 precedenti, 177 gol realizzati

La sfida dell’Olimpico ha sempre regalato grandi emozioni. Negli 80 precedenti, sono state segnate 177 reti. La spartizione di queste è quasi equa: 89 da parte giallorossa; 88 per i rossoneri. I padroni di casa, in genere, partono forte: 49 sono infatti i gol segnati nella prima frazione di gioco. Ma il Milan non può essere di fatto considerato storicamente arrendevole: suo è il record dei gol firmati nei secondi tempi delle sfide all’Olimpico con la Roma: 46 contro i 42 messi a segno nei primi tempi.

L’ultima vittoria rossonera nella stagione 2011-12

Un sostanziale equilibrio nella sfida Roma-Milan lo si ha anche considerando i precedenti: 24 sono le vittorie giallorosse; 27 quelle rossonere; 29 i pareggi. L’ultima vittoria del Milan risale alla stagione 2011-2012. C’era un certo Ibrahimovic nell’undici rossonero e mise a segno una doppietta che contribuì al 2-3 finale. Nella stagione precedente, grazie ad uno 0-0, i rossoneri conquistarono la certezza matematica del loro 18esimo scudetto. Roma_Milan_Zlatan_Ibrahimovic

Con uno 0-0 si è conclusa anche la sfida dello scorso campionato. Nella stagione 2013-2014, l’esito di Roma-Milan, sorrise agli uomini di Garcìa che seppero imporsi con un secco 2-0 grazie alle reti di Pjanic e Gervinho. Proprio il bosniaco, nel campionato in corso, è il miglior realizzatore giallorosso con 7 reti. Nella particolare sfida tra marcatori, il Milan risponde con Bacca: è lui il miglior realizzatore dei rossoneri, con 8 gol messi a segno finora.

Roma-Milan in numeri

Stando alle statistiche di legaseriea.it, i rossoneri tirano molto di più in porta rispetto ai giallorossi (199 a 192) ma centrano l’obiettivo meno spesso: 89 sono i tiri finiti nello specchio contro i 105 dei giallorossi. Grazie alle 35 reti messe a segno finora, la Roma ha il secondo miglior attacco della nostra Serie A con una media di quasi 2 gol a partita (1,9). Solo la Fiorentina ha fatto meglio (2,0 la media gol a partita).Roma_Milan_Rudi_Garcìa

Non sorridono le difese di entrambe le formazioni. Tra le prime dieci squadre del nostro campionato, Roma e Milan, in quanto a reti incassate, sono seconde soltanto ad Empoli e Lazio: 21 i gol subiti dai giallorossi; 22 quelli subiti dal Milan.

La Roma ha finora disputato in casa 8 partite ottenendo 6 vittorie, una sconfitta ed un pareggio. Ha realizzato 19 gol, incassandone 8. Per rendimento in casa, è la quinta formazione del campionato. Lontano da San Siro il Milan ha conquistato 11 punti in 9 gare disputate: soltanto tre le vittorie 4 invece le sconfitte.  Ha realizzato 11 gol e ne ha subiti altrettanti.

Destini incrociati

Già accomunate dai risultati raggiunti sinora, Roma e Milan sembrano condividere anche gli stessi sogni nel cassetto per il futuro. Dovessero saltare Garcìa e Mihajlovic, i nomi che circolano nei rispettivi ambienti sono gli stessi: primi su tutti quelli di Luciano Spalletti ed Antonio Conte; ma piace ad entrambe anche Eusebio Di Francesco. Per la panchina rossonera sarebbe quotata anche la coppia Marcello Lippi-Cristian Brocchi.

Destini e panchine incrociate quelle di Roma e Milan. Tifosi e società sono in allerta: sabato è vietato fallire. Che sia una notte di spettacolo con le due squadre pronte a dare tutto per vincere e che non prevalga invece la paura. Vincere e convincere per scacciare via la crisi. Vincere e convincere per riportare il sereno ed allontanare le nubi da Trigoria e da Milanello. Roma-Milan vale quanto una finale. Garcìa e Mihajlovic sono avvertiti.

 

articolo scritto da: