•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 29 agosto, 2015

articolo scritto da:

Serie A, seconda giornata : subito Roma-Juve, ma non solo

serie a

 

La seconda giornata di Serie A che si aprirà con l’anticipo delle 18 tra Bologna e Sassuolo promette già grande spettacolo.

A Milano è bastata una partita per ribaltare completamente gli umori del precampionato. Il Milan – dopo l’esordio serie anegativo e gli ultimi innesti di mercato mal digeriti dalla tifoseria – alla prima a San Siro contro l’Empoli già non può più fallire. L’Inter invece rinfrancata dalla vittoria con l’Atalanta e dall’arrivo di Perisic va a Carpi con rinnovata fiducia alla ricerca della seconda vittoria consecutiva.

Non tira una bellissima aria nemmeno a Napoli, dove a Sarri ha chiesto tempo e pazienza per far assimilare alla squadra il suo credo calcistico. La sfida con la Sampdoria rappresenta un banco di prova impegnativo. Spettacolo assicurato invece tra Torino e Fiorentina, in quella che forse può essere la più bella partita della domenica. Le squadre di Ventura e Paulo Sousa giocano un gran bel calcio e sono le più in forma dell’intera Serie A. La Lazio che rappresenta la grande delusa della settimana – vista l’esclusione dalla Champions – andrà sul difficile campo del Chievo per provare a ripartire immediatamente.

All’Olimpico il primo big match della Serie A

Roma-Juventus – domenica alle 18 – sarà il big match della giornata. Le due principali pretendenti alla vittoria della Seria A hanno steccato all’esordio e si ritrovano immediatamente l’una di fronte all’altra. Garcia conferma il 4-3-3 anche se potrebbe inserire Maicon e spostare Florenzi nel tridente d’attacco insieme a Dzeko e Salah. Ancora panchina per Totti e Iago Falque, mentre un affaticamento patito da Torosidis in settimana ha messo in pre-allarme il neo acquisto Digne. Per quanto riguarda la Juve Allegri confermerà la squadra (3-5-2) che ha perso domenica scorsa con l’Udinese ad eccezione di Coman volato a Monaco. Davanti al suo posto Dybala. Confermato Padoin davanti alla difesa e Evra a sinistra. Panchina quindi sia per Alex Sandro – ancora non pienamente entrato nei meccanismi della squadra – sia per Morata al rientro dall’infortunio.

Completano poi il quadro di questa seconda giornata di Serie A Atalanta-Frosinone, Genoa-Verona e Udinese-Palermo con la prima di Gilardino in maglia rosanero che partirà però dalla panchina.

articolo scritto da: